venerdì 30 settembre 2011

Google avanti con l'energia!

Oggi il doodle per google ci fa riflettere..

Avanti con energia!
Un'Italia all'insegna della ecosostenibilità, capace di valorizzare e di fare tesoro delle fonti di energia pulite e rinnovabili; che mette al bando sprechi e forme di inquinamento, per riconquistare quanto di più bello caratterizza il proprio paesaggio.

E' così che vedono l'Italia i bambini della Scuola Primaria Borgo Rosselli, Porto San Giorgio; è così che dovremmo vedere il nostro paese tutti noi...
Il nostro paesaggio...guardiamoci intorno e salvaguardiamolo, investendo e credendo nel cambiamento e nel miglioramento!

giovedì 29 settembre 2011

Nel mio giardino: Hebe x "Andersonii Variegata"

La prima rubrica del mio blog è NEL MIO GIARDINO, dove posterò foto e notizie delle piante che possiedo.

HEBE X "ANDERSONII VARIEGATA" detta veronica variegata, è un arbusto a foglie persistenti, per cui il suo periodo d'interesse è esteso ai 12 mesi con particolare effetto nei mesi autunnali, quando sono presenti infiorescenze a spighe composte da numerosi fiori viola. Le foglie sono persistenti di colore verde chiaro con variegature giallo/panna.
Preferisce terreno fertile, di medio impasto, ben drenato.
E' necessario irrigarla periodicamente ma attenzione a non creare ristagni idrici.

martedì 27 settembre 2011

Tappeto di muschio

Oggi ho scovato nel web questo tappeto "erboso"!!!

Volete provare la sensazione di camminare a piedi nudi sull’erba dopo aver fatto il bagno?
La designer La Chanh Nguyen ha pensato a un tappeto da bagno fatto di muschio e schiuma imputrescible. L’attenta selezione dei muschi e l’ambiente umido del bagno ne garantiscono la durata.


lunedì 26 settembre 2011

Bonsai

Un compagno di università mi ha chiesto di consigliargli dei siti riguardanti la cura dei Bonsai..

http://www.bonsaiempire.it/

http://absbonsai.org/

http://www.bonsai-italy.com/

http://www.easybonsai.it/

In bocca al lupo per la coltivazione, formazione e cura di queste piccole meraviglie!

AppVerde: coltivare le rose

Si chiama APPverde la nuova applicazione gratuita realizzata della casa editrice Talea in collaborazione con Bayer Garden e Grandi Giardini Italiani, che insegna a coltivare e curare piante e fiori con l’aiuto di iPhone e iPad.
La prima versione di AppVerde è dedicata alla rosa.


fiori e foglie

venerdì 23 settembre 2011

L'orto sul tavolo!

Segnalato dal mio collega di studi Davide Zanin, posto la notizia di questo tavolo davvero particolare.

Un contenitore a forma di tavolo costruito in acciaio galvanizzato (e quindi resistente alle intemperie) che, riempito di terriccio, può ospitare un metro quadrato di orticello. È disponibile in diverse dimensioni, è trasportabile grazie a delle comode rotelle e, ovviamente, è provvisto di fori per il drenaggio.

La notizia è stata trovata sul sito Coltivare l'orto
Orti urbani

mercoledì 21 settembre 2011

Un tavolo in erba

Un elegante tavolo in noce, il cui piano d’appoggio viene tagliato in verticale da una striscia di prato.


Emily Wettstein Table

Emily Wettstein Table, un tavolo in erba

EuTopiaStudio presenta IL LABIRINTO DI BORGES

Venerdì 17 settembre al convegno "ECOtechGREEN-Verso la città fertile"  è stato presentato il progetto "Il labirinto di Borges" di EuTopiaStudio, Marco Tosato agronomo e paesaggista.







3.200 piante di bosso a Venezia, nell’Isola di San Giorgio.
Il labirinto è stato inaugurato il 14 giugno 2011.

www.eutopiastudio.it
EuTopiaStudio facebook

sabato 17 settembre 2011

AAA nell'ambito di Made Expo. Agricoltura Alimentazione Architettura


5-8 OTTOBRE 2011, FIERA MILANO RHO


CONVEGNO "BRING THE FOREST IN THE CITY"
Venerdì 7 Ottobre 2011, MADE expo, Sala Martini, Centro Servizi Fiera Milano Rho. 9,30 - 18,00

Portare la foresta nella città è la nuova sfida dell’ecologia più avanzata.
In un convegno al MADE le idee più innovative dell’architettura verde internazionale.


Made Expo

mercoledì 14 settembre 2011

La crescita delle radici si può osservare!

ROOT VUE FARM si tratta di un piccolo laboratorio per la coltivazione di vegetali con una parete trasparente, dalla quale si può “spiare” giorno dopo giorno quello che avviene sotto terra quando piantiamo un seme.


http://www.soloecologia.it/08092011/root-vue-farm-piccolo-laboratorio-didattico-per-vedere-la-crescita-dei-vegetali/

martedì 13 settembre 2011

Bulbose autunnali

Il termine esatto per indicarle è geofite, e non bulbose in quanto non tutte sono provviste di bulbo ma possiamo ritrovare organi sotterranei come i cormi, tuberi, rizomi...

Le geofite autunnali più diffuse e conosciute sono i Colchicum, Sternbergia..

                                          Colchicum foto da wikipedia
                                                    Sternbergia foto da wikipedia

                                          Crocus longiflorus da wikipedia

lunedì 12 settembre 2011

PARCO EUROPA Padova


Quartiere 3 Est di Padova, via Venezia, via A. Zamboni, via P. Maroncelli
In questa zona di Padova troviamo il bellissimo Parco Europa, che è stato rivalorizzato e arricchito sia dal punto di vista della progettazione, sia per quanto riguarda la biodiversità, nell'ambito della manifestazione VERDE CITTA', a Marzo 2011.

Il Parco si trova vicino alla zona universitaria, è facilmente raggiungibile, consiglio a tutti gli studenti e non di farci una passeggiata, di fermarsi ad ammirrare la bellezza di questo parco urbano poco lontano dal centro della città.

Video di andreamicalizzi

venerdì 9 settembre 2011

Jovanotti e Enel ''CO2 Neutral''

Ogni spettatore potrà contribuire a compensare le emissioni di CO2 prodotte dal Tour vincendo, attraverso un contest online, uno dei 12 mila nuovi alberi che verranno piantati da Enel nel villaggio di Mankim e che prenderanno il nome del vincitore. 

Dopo il successo del SAFARI TOUR 2008 Enel rinnova la sua collaborazione con Jovanotti, un ciclo di concerti in programma in tutta Italia fino a dicembre le cui emissioni saranno neutralizzate grazie a un programma di riforestazione e di sviluppo in Camerun realizzato da Enel. 

 

enel 

 Compenso Positivo

L'orto aziendale

Coltivare l'orto non soltato nelle proprie case, ma anche nelle aziende.

I terreni incolti attorno alle grandi industrie, i cortili o i terrazzi sono stati destinati, con piccoli investimenti di denaro, alla coltivazione degli ortaggi.

 Le prime ad avere un orto aziendale sono state aziende innovative come Google, Yahoo.

I vantaggi portati dagli orti aziendali non sono solo quello di portare a casa gratuitamente buste piene di ortaggi, ma anche il fatto di poter passare un po' di tempo all'aria aperta durante l'orario di ufficio, poter fare movimento fisico ed incentivare alla consumazione di verdura.

 culturadelverde




mercoledì 7 settembre 2011

Parco Labia a Fratta Polesine

Circondato da un muro di cinta, il parco si estende su una superficie di 14.183 metri quadrati nel Comune di Fratta Polesine, ospita numerose specie arboree ed arbustive che, grazie al loro portamento, ai colori e alla forma delle foglie, alla disposizione naturale delle piante dettata dai canoni del Romanticismo, offrono al visitatore uno spettacolo quanto mai vario e affascinante.

Acer negundo, Taxus baccata, Magnolia Grandiflora, Cedus atlantica, Taxodium distichum, Acer saccharinum, Fraxinus excelsior, Aesculus hippocastanum, Liriodendron tulipifera sono alcune delle specie più maestose e importanti del Parco.



 

Installazione di papaveri giganti al MAXXI di Roma

Il collegamento Roma-New York? Oggi è sempre più vicino, grazie a iniziative come YAP MAXXI (Young Architects Program), una competition per giovani talenti - solitamente organizzata al MoMA e per questa edizione trasferitasi nella capitale - che ha per oggetto la progettazione di uno spazio temporaneo esterno, proprio nella corte del poderoso museo MAXXI, opera di Zaha Hadid.

Il comitato scientifico che ha avuto la responsabilità di incoronare il vincitore, composto da membri di entrambe le istituzioni, italiana e statunitense, ha fatto la sua scelta, e ha deciso di premiare il gruppo di giovani architetti romani stARTT, Simone Capra, Claudio Castaldo con Francesco Colangeli, Andrea Valentini e Massimo Briziarielli - consulente per le tecnologie del verde, con il progetto WHATAMI.

Foto presa da: tuttogreen

Papaveri giganti al MAXXI

A Milano i primi grattaceli green in Italia: BOSCHI VERTICALI

Il grandioso progetto di riforestazione urbana ideato dallo Studio di Architettura Boeri prevede la costruzione di due Torri residenziali all’interno del quartiere Isola di Milano.

La selezione della specie ha privilegiato l’utilizzo di un mix di sempreverdi e foglianti, ramicanti ed essenze aromatiche, tra cui lecci, roverelle, ornielli, corbezzoli e gelsomini.
Considerate idonee sia dal punto di vista ambientale, per l’ottimale capacità di adattamento alle condizioni atmosferiche presenti alle diverse quote, che della salvaguardare delle migliori condizioni di salute per i residenti, non appartenendo a quelle specie note come causa delle più diffuse allergie.

l Bosco Verticale apporta in scala maggiore i benefici del giardino verticale, di cui costituisce un’importante evoluzione.

Con il Bosco Verticale, Milano offre finalmente anche un nuovo profilo green, a cui anche la Madonnina del Duomo guarda con un respiro di sollievo.

tuttogreen.it

martedì 6 settembre 2011

Pennisetum alopecuroides

Pennisetum alopecuroides "magic" è una graminacea.
Famiglia: Poaceae
Predilige esposizione soleggiata
Periodo di fioritura: Agosto
Si usa in bordure miste e aiuole. La possiamo accostare a  Aster, Rose, Rudbeckia...

PISCINE installabili in poche ore






lunedì 5 settembre 2011

La mia tesi di laurea: KLEINGÄRTEN IN GERMANIA: ESPERIENZA DI WORKSHOP ALLA SUMMER SCHOOL DI SCHÖENEBECK




La tesi presenta l’esperienza di workshop alla Summer School di Schöenebeck, alla quale hanno partecipato 30 studenti provenienti dalle Università Hochschule für Technik und Wirtschaft (HTW) di Dresda, Università Corvinus di Budapest, Università di Cracovia e Università degli Studi di Padova.
La scuola estiva si è svolta nell’ambito della IBA “International Building Exhibition Urban Redevelopment Sayony-Anhalt 2010”, una mostra internazionale dell’ edilizia che nell’ anno 2010 ha dedicato la sua attenzione allo stato federale della Sayony-Anhalt, con l’obiettivo di ristrutturare, riqualificare, donare un nuovo assetto organizzativo e pratico alle città coinvolte. Per quanto riguarda la Summer School di Schöenebeck il titolo assegnato agli studenti era "Il paesaggio e gli orti urbani di Schöenebeck in fase di mutamento demografico".
Schöenebeck è una città con enormi potenzialità, sulla base di importanti valori storici, culturali e naturali, notevolmente frenata da problemi socio-economici legati all'invecchiamento e alla riduzione della popolazione. Uno degli elementi essenziali che costituiscono gli spazi verdi della città sono gli orti urbani, la cui rivitalizzazione era l'obiettivo principale del workshop ospitato dalla città.
L’obiettivo da raggiungere era garantire un numero sufficiente di orti e un’alta qualità degli stessi per migliorare l’aspetto attrattivo che essi riflettono sulle aree residenziali vicine, riattivare gli orti urbani abbandonati mobilitando l’interesse di nuove persone, in particolare di gruppi formati da giovani con l’obiettivo di dare una nuova e migliore immagine agli appezzamenti, ristrutturare e riutilizzare le aree degli orti, per dare uno sviluppo sostenibile alla città e al paesaggio promuovendo le produzioni agricole e orticole di qualità e valorizzando la vocazione turistica del luogo.
Gli studenti si sono cimentati nell’ arte della progettazione e della ristrutturazione degli spazi verdi e del paesaggio. Le idee degli studenti si sono concretizzate in planimetrie, schizzi e disegni e mostrano che c'è un futuro più luminoso per la vita sociale ed economica di Schöenebeck.
La tesi ricrea anche il percorso storico degli orti urbani in Europa, e vuole comunicare l’importanza degli stessi. Credo fermamente che agli orti urbani vada riconosciuto il giusto valore e non vadano sottovalutati ma valorizzati e coinvolti sempre più in numerose iniziative anche nel nostro Paese.




This thesis presents the workshop experience at the Summer School of Schöenebeck, which was attended by 30 students from the Hochschule für Technik und Wirtschaft (HTW) in Dresden, the Corvinus University of Budapest, the University of Krakow and the University of Padua.
The Summer School took place when the IBA International Building Exhibition Urban Redevelopment Sayony-Anhalt 2010 was being held. It is an international building exhibition that in 2010 gave its attention to the federal state of Sayony-Anhalt, with the aim of restructuring, improving, and giving a new organizational and practical structure to the involved cities. The Schöenebeck Summer School was titled "The landscape and the urban gardens demographic change” by the students.
Schöenebeck is a city with enormous potential, based on important historical, cultural and natural values, significantly hampered by socio-economic problems related to ageing and depopulation. One of the essential elements that constitute the city's green areas is the urban gardens, whose rejuvenation was the main aim of the workshop hosted by the city.
Firstly, the objective to achieve was to ensure a sufficient number of allotments with up to standard quality, in order to improve the attractiveness of the nearby residential areas. Secondly, the idea was to reactivate the abandoned urban gardens, encouraging other people to support this idea (especially groups formed by young people with the aim of providing a new and better image of the plots of land). Last but not least, the attention was focused also on the restructuring and the reuse of the allotments areas, in order to provide sustainable development to the city and the countryside, especially by promoting agricultural and horticultural quality products and the enhancement of tourism.
The students did a project aimed to the renovation of green spaces and landscape.
The students’ ideas took shape as plans, sketches and drawings, demonstrating that there might be a brighter future for the social and economic life of Schöenebeck.
My thesis also recreates the historical path of the urban gardens in Europe and shows the importance they had in the past. I firmly believe that people should start considering the urban gardens differently, without underestimating them and involving them in as many events as possible, even in our country.



giovedì 1 settembre 2011

Settembrini


Siamo a Settembre e gli Astri che ho piantato a primavera sono tutti in fiore...

Nome botanico: Aster
Famiglia: Compositae
Pianta erbacee perenne, da esterno.
Sviluppo cespuglioso.
Fiorisce estate/autunno.
Predilige clima temperato/caldo.