lunedì 16 aprile 2012

Per una Bologna più "green" progetto Gaia

Progetto ‘Gaia’ (Green Areas Inner-city Agreement) dopo due anni dalla sua approvazione è passato alla fase operativa.
L’obiettivo dell’iniziativa mira a ridurre l’inquinamento atmosferico e abbassare le emissioni di anidride carbonica nell’aria.

Il progetto Gaia rientra nel più vasto piano ambientale ‘Life+Programme’ promosso dall’UE per migliorare la vivibilità delle città degli stati membri attraverso la piantumazione di nuovi alberi.

L’alberazione di alcune aree della città partirà dal parco di Villa Angeletti (che verrà terminata entro l’aprile del 2013) e in generale verranno interrate piante a crescita rapida, come l’ontano, il frassino e l’olmo, più idonee a immagazzinare maggiori quantitativi di Co2. Sempre nella primavera del 2013, il comune presenterà i rapporti finali con i risultati del progetto, ma fino ad allora l’UE dovrà ricevere monitoraggi a cadenza mensile sul corretto svolgimento del lavoro.

Il progetto ‘Gaia’ si inserisce nel Piano Strategico Metropolitano e nel programma di pedonalizzazione del centro storico a cui il comune bolognese sta lavorando ormai da mesi. Piccoli passi verso la creazione di una città veramente a misura d’uomo.


Nessun commento:

Posta un commento